Giancarlo Pirrotta

382108_384046865007707_956395492_nG. Pirrotta è nato a Roma, ma la sua passione per la falconeria esplode in Sardegna, trascorrendo una vacanza durante l’estate del 1966. Tornando a Roma, comincia a leggere tutto quello che riesce a trovare sulla Falconeria fino al momento in cui compra il suo primo falco, uno sparviero, molto difficile per un principiante!

G.Pirrotta lascia l’Italia per approdare in Francia, dove si sposa e dove comincia a lavorare il cuoio. La sua passione esplode insieme alla pratica della falconeria, comincia a realizzare molto in Europa, l’attrezzatura tradizione per falchi da caccia: cappucci, guanti, logori, borse. Crea modelli tradizionali ma inizia anche a creare i propri modelli con una tecnica che è stata la ragione del suo successo: i suoi cappucci sono cuciti dentro lo spessore della pelle, in questo modo, sono più leggeri, più morbidi e più adattabili alle teste degli uccelli. Per ottenere questo risultato, G. Pirrotta, taglia e cuce da solo i cappucci, e crea blocchi self-made (circa 45 blocchi diversi). L’artista, alla fine, si rivela un espertissimo artigiano, sviluppando decorazioni troppo progressiste in Europa. Oggi, G.Pirrotta vive non lontano da Roma, in un antico podere ricostruito, dividendo il suo tempo tra il suo unico lavoro (falconeria) e la sua unica passione (Falconeria).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *